Regione Veneto

- Macellazione suini

Nota prot. 497344 con la quale la Regione Veneto fornisce alcune indicazioni in materia di macellazione dei suini a domicilio ed in particolare precisa che :

  • se le attività in questione sono destinate al consumo domestico privato, NON SI APPLICA la normativa comunitaria sull’igiene degli alimenti ma deve essere rispettata la normativa nazionale;
  • per coloro che effettuano anche allevamento dei suini, viene richiamata la nota del Ministero della Salute n. 44460 del 28.11.2014;
  • la macellazione può avvenire presso un mattatoio riconosciuto oppure a domicilio, e comunque fino ad un massimo di due suini per nucleo familiare;
  • la macellazione va concordata con il veterinario dell’Asl, il quale effettuerà specifica ispezione.

Per un approfondimento, si rinvia alla lettura della allegata nota della Regione e del relativo allegato. Allegato


Ecco il decalogo.
 
Iniziata nel 2013 la nuova procedura sperimentale di visita veterinaria dei suini macellati tradizionalmente a domicilio per uso domestico privato prosegue anche per la stagione 2017 - 2018 nei Comuni del Distretto Treviso dell’ ULSS2 Marca trevigiana.
In questi anni si è passati dalla visita veterinaria sistematica ad un monitoraggio dell’attività e a controlli mirati solo su segnalazione delle Persone Formate cioè da parte di norcini che hanno seguito un corso specifico e superata la relativa prova di apprendimento.
Per produrre in maniera casalinga i tipici insaccati trevigiani quali salami , soppresse, musetti, salsicce, ossocolli ecc... ci sono 2 strade alternative:
  • Utilizzare la rete dei macelli esistenti; per es. nella nostra ULSS 2 Marca trevigiana Distretto Treviso ci sono 4 impianti autorizzati , poi lavorare le carni presso il proprio domicilio rispettando in punti 1,2 ,8,9, e 10 del successivo decalogo.
  • Eseguire tutto a casa propria rispettando scrupolosamente queste regole recepite in ordinanze sindacali in vigore delle quali riassumiamo i principi sotto forma di DECALOGO:
  • 1. Registra l’ allevamento ( insediamento ) nella Banca Dati Regionale.
  • 2. Introduci con regolare mod. IV il maiale e allevalo secondo buona prassi per almeno 30 giorni.
  • 3. Notifica la macellazione al meno 3 giorni prima al Servizio Veterinario del Distretto Treviso (via mail segveterinariotv@aulss2.veneto.it o via fax al numero 0422323729).
  • 4. Rispetta sempre il benessere animale in tutte le fasi compreso lo stordimento obbligatorio.
  • 5. Esegui tutte le operazioni sotto il diretto controllo di una Persona Formata ( norcino ).
  • 6. Metti a disposizione carni e organi per il monitoraggio in quanto la visita veterinaria sistematica non è prevista, ma è possibile il controllo di monitoraggio.
  • 7. Segnala tempestivamente le anomalie eventuali sull’animale vivo o dopo la macellazione al Servizio Veterinario Distretto Treviso (tel. 0422 323753 o se serve 118).
  • 8. Lavora le carni secondo buona prassi igienica.
  • 9. Destina i prodotti al solo consumo domestico del tuo nucleo privato con divieto di commercializzazione.
  • 10. Limita il numero totale di capi macellati al tuo fabbisogno ( massimo quattro), il numero di sedute (due) per anno solare e al solo periodo stagionale freddo ( da novembre a febbraio )
MODULISTICA
- Comunicazione di richiesta di macellazione tradizionale suino/i a domicilio per il consumo domestico privato.
- Ordinanza n. 35/PL/2018 del 12/11/2018 MACELLAZIONE TRADIZIONALE DEI SUINI A DOMICILIO PER IL SOLO CONSUMO DOMESTICO PRIVATO
- Corso persona formata
 
torna all'inizio del contenuto